Perchè il Pastore Tedesco

L’ipotesi più accreditata è quella secondo la quale tutti i cani discendano dal lupo, e il Pastore Tedesco non fa eccezione.

Tuttavia, sebbene il suo aspetto esteriore ricordi il lupo (sicuramente più di quanto non lo ricordino un bassotto o un pechinese o altri cani da pastore), cosa che gli è valsa la denominazione di cane lupo, non per questo il Pastore Tedesco si avvicina maggiormente
all’antenato per il sangue: certi cani nordici, come l’Husky Siberiano o il Pastore Cecoslovacco, per esempio, sono senza dubbio più vicini di lui all’archetipo.

Il Pastore Tedesco è leggermente allungato, forte e muscoloso. Possiede un mantello resistente alle intemperie e suscita un’impressione di forza naturale e di agilità. Pur possedendo un temperamento esuberante, il Pastore Tedesco deve essere obbediente, capace di adattarsi a ogni situazione e compiere con docilità i lavori che gli vengono assegnati. Nell’insieme questo cane dà l’impressione di una nobiltà naturale e di una sicurezza che impone rispetto.

Dal punto di vista del carattere, il Pastore Tedesco è vivace e sicuro di sé in tutte le circostanze: non mostra esitazione di fronte all’uomo ed è capace di controllarsi perfettamente quando si trova davanti a situazioni nuove o impreviste.
Ma la qualità del Pastore Tedesco che più ci affascina è la sua intelligenza, la sua incredibile capacità di capire cosa ci si aspetta da lui e il compito che gli si assegna. La sua obbedienza, vigilanza e attenzione rendono il Pastore Tedesco un cane d’azione, pronto ad adattarsi al lavoro, alla guardia e alla difesa. Inoltre,
la sua capacità olfattiva, legata alla struttura da trottatore, gli permette di fiutare le piste con calma e sicurezza tenendo il naso rasente il suolo: ecco perché è una delle razze selezionate dalle Forze dell’Ordine, come l’antidroga.

Non troverete mai un Pastore Tedesco apatico, pauroso o aggressivo, perché le sue capacità intellettive e cognitive dominano la sua personalità e lo distinguono dalle altre razze.
Insomma, il Pastore Tedesco è un connubio di capacità fisiche e psichiche e ha dimostrato di cogliere onorevolmente la sfida, se si esige da lui molto di più di quanto altre razze possano dare.

Da questa descrizione ci si potrebbe costruire l’immagine di un essere insensibile e macchinale, una specie di automa, lavoratore e distaccato, ma esiste una sola cosa indissolubilmente legata al Pastore Tedesco che lo rende l’animale meraviglioso che è: l’uomo. Il padrone del Pastore Tedesco è la sua
massima autorità, il suo migliore amico e tante volte la sua ragione di vita.
Questo cane è molto attaccato alla persona che abbia saputo guadagnarsi il suo rispetto e la sua fiducia; il Pastore Tedesco farà di tutto per meritare i suoi complimenti, senza peraltro dar mostra di servilismo e senza chiedere niente in cambio.

Nonostante il suo aspetto grintoso e fiero, il pastore tedesco è un animale sensibile e affettuoso, che ha bisogno della presenza del padrone e che non smette mai di dimostrargli la sua fedeltà e incorruttibilità.

È come se tutte le sue qualità fisiche e psichiche siano in funzione del suo padrone, il suo punto di riferimento. Ecco dunque, che si motivano le sue mansioni di cane da guardia e di difesa: un animale capace di prendersi cura della sua casa e della sua famiglia.

In conclusione, le doti del Pastore Tedesco i hanno conquistati e lui ci dimostra ogni giorno di essere meritevole del nostro affetto.